L'Italia non è sola

Io sono la piccola Lucy e i bambini di Casa Madre Ippolita, mi hanno incaricato di augurarvi una Buona e Santa Pasqua. Io sono la piccola luce che illumina i bambini in questo periodo

di oscurità.Luce, tutti gli uomini hanno bisogno di luce per vedere il sole che guida

il cuore degli uomini fino a toccare con le loro mani le stelle del cielo. 

Oggi è Pasqua di risurrezione, ma in molte famiglie vivono il venerdì Santo, perché

piangono i loro cari chesono volati in cielo senza un saluto e un bacio. Gesù ha detto:

“Io sono la luce e chi crede in me vivrà”. Ed io piccola creatura voglio immergermi

nelle braccia aperte di Gesù’ per ritrovare il lui la mia luce. La luce che mi ha

condotto fino ad arrivare in questa casa dove molti bambini come me stanno vivendo

la Pasqua chiusi in questa casa della divina provvidenza.

La Pasqua in questi giorni è celebrata in famiglia, nelle nostre case, dove

noi viviamo e abitiamo. In questo periodo le nostre case sono diventate le piccole

chiese domestiche, dove i familiari si riuniscono insieme per pregare, ascoltare,

implorare, attendere e guardarsi negli occhi per implorare l’aiuto del Gesù Risorto. Le chiese sono vuote, ma l’eucarestia è presente e aspetta che qualcuno di sfuggita passi per mandare e porgere al Signore un saluto e una preghiera.

La gente ha paura, tutti abbiamo paura di questo coronavirus 19,perché sta uccidendo tante persone buone che hanno costruito la nostra società, eppure tutti siamo chiamati

alla vita, alla gioia e alla serenità.

Ogni persona si trova sulle proprie spalle la croce, come me piccola

innocente mi sono trovata a essere crocefissa con le mani di chi mi ha

generato. Ho avuto paura della morte, ma anche Gesù ha avuto paura,

infatti, egli ha detto: “ Se è possibile, allontani da me questo calice”.

Il calice della sofferenza che tutti noi stiamo bevendo, perché provati dal virus e rinchiusi soli nelle nostre

umili dimore.

Vieni Signore, stendi la tua mano proteggi l’umanità da questo virus che sembra più potente dei potenti. Mentre la mamma mi stava uccidendo e colpendo con un coltello, ho implorato l’aiuto del risorto e lui è arrivato e mi ha salvato e mi ha condotto lontano da chi un giorno chiamerò: “ Mamma”.Io, piccola creatura ti chiedo Signore di salvare l’umanità dalla paura e da questa corona virus.

Tu puoi farlo e noi ci abbandoniamo nelle tue

braccia come piccoli bambini nelle braccia dei

genitori.

A tutti auguro una Buona Pasqua e desidero con

cuore ardente di assicurare la mia preghiera e

la preghiera di tanti bambini che sono qui con

me racchiusi nelle mani della divina provvidenza.

Forza, non stancatevi di credere, perché il Signore

cammina a fianco a noi e quando noi saremo

stanchi, Lui ci porterà sulle sue spalle.

Forza carissimi aiutiamoci l’uno con l’altro a rimanere saldi nella fede e preghiamo intensamente il Signore della luce che ci aiuti a camminare in questa valle oscura.

Con affetto,

Lucy.

logo asantisana.png
  • Facebook
  • YouTube
  • Instagram

2020 " A Book For Africa" by Asantisana Onlus and Staff ABookForAfrica